Alleluja

Arrivano le navette per gli aeroporti

Previsti nuovi collegamenti per raggiungere gli scali di Malpensa, Ginevra e Caselle
GIANPAOLO CHARRÈRE
AOSTA

Se i turisti non arrivano in Valle usando l’aereo, allora andiamo a prenderli negli aeroporti internazionali che si trovano a qualche centinaio di chilometri di distanza. Dopo il tramonto dell’idea (e grandi investimenti affrontati) di trasformare il «Corrado Gex» di Saint-Christophe in uno scalo commerciale è la filosofia che sta percorrendo l’assessorato regionale del Turismo. Accogliendo una proposta del gruppo Arriva, che qualche mese fa ha rilevato la proprietà della Savda.

Da dicembre e fino ad aprile del prossimo anno saranno sperimentati nuove linee per Milano Malpensa e Ginevra «e un’integrazione a livello di tariffe e di orari» per Torino Caselle. L’obiettivo è certo di accontentare le esigenze di spostamento dei villeggianti, senza però dimenticare le necessità dei residenti in Valle d’Aosta.

La strategia studiata per l’aeroporto più vicino, quello di Caselle, prevede un sistema di tariffe integrate fra le linee (già in funzione), connettendo la «Valle d’Aosta-Torino» gestita dalla Savda e quella che conduce dal capoluogo piemontese allo scalo aereo curata dalla Sadem (che fa parte sempre del gruppo Arriva). Dal 23 dicembre sarà in funzione il collegamento con Malpensa, con una linea tra Valle d’Aosta e Vicolungo (Savda) che possa garantire l’interscambio con la Torino-Malpensa (Sadem). Sempre il 23 dicembre sarà attivato anche il collegamento verso l’aeroporto di Ginevra «tramite l’istituzione di una nuova linea Courmayeur-Ginevra aeroporto», gestita anche in questo caso dalla Savda.

Le tariffe: 15 euro per Caselle, 25 per Malpensa e 37 per Ginevra «con prezzo fisso a prescindere dalla stazione di salita e discesa». I tempi di percorrenza: da Aosta a Malpensa in due ore e 50, da Aosta a Caselle in due ore e 40, da Courmayeur a Ginevra in due ore. Per il collegamento verso Caselle «sono confermate le attuali fermate della linea Valle d’Aosta/Torino», mentre sarà possibile «prendere la linea per Malpensa da Aosta e Courmayeur, così come da Châtillon, Verrès e Pont-Saint-Martin».

«La presenza di collegamenti con servizi di linea – dice l’assessore regionale al Turismo Aurelio Marguerettaz – è un fattore determinante per i turisti non di prossimità». Marguerettaz annuncia anche «azioni di comunicazione in Italia e all’estero per dare risalto ai nuovi collegamenti verso i tre aeroporti».

«Questa iniziativa – dice l’amministratore delegato di Savda Giuseppe Proto – rientra nel quadro di una serie di interventi mirati a potenziare i collegamento tra la Valle d’Aosta e i principali nodi di interscambio aeroportuali e ferroviari nazionali ed esteri». Conclude Proto: «Il nostro impegno si prefigge l’obiettivo di supportare la Regione nel potenziare le strategie legate all’incremento dell’offerta turistica della Valle».

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: