aBuso edilizio e giustizia

E come nella migliore tradizione italiana le leggi valgono soprattutto per la gente comune.

Lo chalet abusivo che andava abbattuto entro Settembre 2012 (oggi é il 28 Settembre) è ancora in piedi.

Il giudice monocratico del tribunale di Aosta, dott. Marco Tornatore, aveva condannato Michele Costantino, legale rappresentante di Avda spa, a due mesi di reclusione, e l’impresario trentino Remo Anzelini, a un mese di reclusione e a 52 mila euro di multa. I due erano accusati di abuso edilizio in relazione alla costruzione, a fine 2010, all’aeroporto Corrado Gex di Saint-Christophe, di una sala d’attesa per viaggiatori.

Per Costantino la sospensione della pena era subordinata anche all’abbattimento, entro Settembre 2012, della costruzione ritenuta abusiva.

Tel chi el chalet

Sono stati spesi soldi per una costruzione inutile e abusiva che per ora resta lì, piccolo monumento ad insultare l’intelligenza e l’onestà delle persone comuni.

Provate ad aprire una nuova finestra a casa vostra senza dire niente a nessuno… scommettiamo che ve la fanno chiudere all’istante?

Una Risposta to “aBuso edilizio e giustizia”

  1. Paolo Meneghini Says:

    Senza pene certe non esiste il rispetto della legge, senza il rispetto della legge non esiste la democrazia. Il più forte vince. L’unica arma che ci resta è quella di unirci in una protesta puntuale, tenace e continua. Resistere, resistere, resistere.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: